• English
  • Ελληνικά
  • Nederlands
  • Italiano
  • Português
  • Български
  • 简体中文
  • Hrvatski
  • Čeština
  • Deutsch
  • Polski
  • Русский

Ionian University (IURC)

Profilo dell’Organizzazione

La Ionian University è stata fondata nel 1984 e si trova nell’isola greca di Corfù. Nel corso degli ultimi vent’anni l’Ateneo ha dimostrato una notevole crescita e un progresso significativo, con la costituzione di nuovi dipartimenti accademici e un corpo docente composto da giovani studiosi e accademici di esperienza. Un’istituzione moderna e dinamica, attualmente la Ionian University comprende sei dipartimenti accademici e nove corsi di laurea di livello magistrale, i quali si distinguono per il proprio particolare carattere culturale, formativo e di ricerca. Gli attuali sei Dipartimenti sono (anno di fondazione tra parentesi):

Dipartimento di Storia (1985), Dipartimento di Lingue Straniere, Traduzione e Interpretazione (1986), Dipartimento di Musicologia (1992), Dipartimento di Scienze Archivistiche e Bibliotecarie (1993), Dipartimento di Informatica (2004), Dipartimento di Arti Audiovisive (2004).

Considerando che una delle due aree di specializzazione del Dipartimento di Informatica concerne l’Informatica Umanistica, e che gli altri cinque dipartimenti si dedicano principalmente a studi classici, la natura e la vocazione di carattere umanistico dell’Università appaiono evidenti. In breve, la Ionian University si contraddistingue per l’originalità delle materie e dei campi di studio offerti, come pure per la sua ferma decisione di svilupparsi e crescere, sempre privilegiando numeri contenuti e una dimensione umana. Il rapporto docenti-studenti, che è di circa 1 a 10, ne è la più chiara riprova. Infine, va sottolineato che nel decennio passato la Ionian University ha fatto conoscere le proprie ampie attività di ricerca sia a livello nazionale che internazionale.

Ruolo nel progetto

La Ionian University parteciperà tramite il Dipartimento di Informatica e il Dipartimento di Lingue Straniere, Traduzione e Interpretazione. La competenza tecnica nell’area delle tecnologie linguistiche del Dipartimento di Informatica, unita all’esperienza e alla capacità nelle tecnologie della traduzione del Dipartimento di Lingue Straniere, Traduzione e Interpretazione, è di fondamentale importanza per soddisfare le necessità delle varie attività comportate dal progetto.

Nello specifico, IURC fornirà l’infrastruttura per la traduzione automatica verso la lingua greca (Attività 3.2), configurerà la piattaforma per il crowdsourcing in modo da soddisfare i requisiti delle attività di crowdsourcing (Attività 2.3), organizzerà l’esperimento di crowdsourcing per lo sviluppo dei corpora paralleli per il greco come lingua di arrivo (a tale scopo saranno coinvolti gli studenti del Dipartimento di Lingue Straniere, Traduzione e Interpretazione) (Attività 3.3), organizzerà l’esperimento di crowdsourcing per l’annotazione di sentimenti/argomenti/eventi per il greco come lingua d’arrivo (Attività 6.1), coordinerà tutti i processi di crowdsourcing svolti nel progetto (Attività 3.3, 5.2, 6.1), fornirà i risultati per la valutazione implicita (Attività 6.4), e parteciperà alle attività di utilizzo, disseminazione e diffusione (PL8 e PL9).

IURC possiede notevole esperienza nelle aree dell’Elaborazione del Linguaggio Naturale e del Text Mining. Il Laboratorio di Informatica Umanistica (http://di.ionio.gr/hilab) partecipa da tempo a progetti dedicati all’Elaborazione del Linguaggio Naturale e al crowdsourcing, e pubblica i propri lavori di ricerca nei convegni internazionali e nelle riviste scientifiche delle aree del data mining linguistico, dell’informatica umanistica, dell’elaborazione del testo, ecc. Nonostante la propria giovane età e le proprie dimensioni ridotte, la Ionian University ha acquisito notevole esperienza nella conduzione e nella gestione di progetti collaborativi su vasta scala.

Contatti e recapiti

Prof. Katia Kermanidis

Ioannou Theotoki 72
Corfu 49100
GREECE

Contatti

15 + 5 =
Risolvi questo semplice problema di matematica e inserisci il risultato. Ad esempio, per 1+3, inserisci 4.